Tecnologie

Il compendio di Villa Lucini è forse un caso unico nel suo genere di integrazione tra un sito storico e la più avanzata tecnologia di gestione digitale.

Il cuore del sistema pulsa nel C.E.D. del sotterraneo.

 

La connettività wireless e wired, sia all’interno degli edifici che nel parco, è garantita da:

  • 1,5 Km di cavo di rete in fibra ottica.
  • 2 Km di cavo di rete in rame.
  • 35 Access Points.
  • 18 Switches.
  • Connessione Internet del tipo FTTH (punto-punto), backup primario su rame via HDSL e secondario via rete 5G mobile.

 

La sicurezza del compendio è gestita da:

  • 32 telecamere IP a puntamento automatico.
  • 140 sensori MEMS su recinzione perimetrale.
  • Sensori volumetrici in ogni ambiente interno.
  • Barriere ad infrarossi anti-scavalcamento.
  • Riscontri di stato aperto/chiuso per ogni varco.
  • Collegamento via radio alla sorveglianza privata e alle forze dell’ordine.
  • Altre misure non divulgabili per motivi di sicurezza.

 

Il clima:

Il sistema di mantenimento delle condizioni climatiche ideali in tutti gli ambienti del sito è gestito tramite un sistema HVAC (Heating, Ventilation, and Air Conditioning) completamente automatizzato, al punto che non è necessario nessun intervento e di alcun tipo sull’impianto tra le varie stagioni.

Modelli deterministici e modelli stocastici sono applicati a vari livelli per l’ottenimento del miglior standard di benessere climatico.

I termini ideali di benessere sono ricalcolati ogni 15 minuti (tutto l’anno) attraverso l’equazione di Bosen (1958) per il calcolo dei parametri di benessere ideali a seconda della temperatura e umidità interna, oltre alla temperatura esterna e al “punto di rugiada” (dew point).

Nel corso della notte si attivano i generatori di ozono, collocati in zone strategiche del compendio, al fine di igienizzare, deodorare e prevenire l’insorgenza di muffe o la presenza di piccoli insetti.

Il sistema si basa sui seguenti apparati:

  • 5 sistemi ad emissioni di ioni d’ozono.
  • 3 sistemi indipendenti V.M.C. (Ventilazione Meccanica Controllata).
  • 5 macchine deumidificartici fisse.
  • 50 valvole automatiche “termostato radiatore” a controllo remoto.
  • 15 valvole spire riscaldamento a pavimento a controllo remoto.
  • 6 lampade radianti ad infrarossi.
  • Rilevamento temperatura e umidità degli ambienti interni.
  • Rilevamento dei principali dati climatici esterni attraverso stazione meteo locale.

 

Pannello HVAC sotterraneo, controllo automatico e manuale
Pannello HVAC sotterraneo, controllo automatico e manuale.

 

L’intrattenimento:

Per il sistema di intrattenimento generale, in interni ed esterni, è stato preferito il marchio Bose.
Complessivamente sono attivi 5 amplificatori (SoundTouch SA-5) per circa 2.000 watt potenza, connessi in rete e al sistema domotico interno, che attraverso una serie di diffusori interni ed esterni (sempre Bose), garantiscono la sonorizzazione di ambienti esterni ed interni al massimo livello

 

Le comunicazioni radio:

L’attuale proprietario di Villa Lucini è anche un appassionato radioamatore con patente di operatore di stazione di radioamatore n. 026362 e indicativo di chiamata (callsign) IU2GZY.

La “Radio Room” (anche conosciuta come “Laboratorio Nord”) di Villa Lucini è caratterizzata da numerosi apparati ricetrasmittenti, tra i quali si distingue l’Icom IC-7100 con estensione RS-BA1 per il controllo remoto.

Sul tetto della Villa sono installate (per la sola attività radioamatoriale) le seguenti antenne:

  • Antenna Prosistel (configurazione a V: 6 + 6 m) PST-1524TV dipolo multibanda trappolato, lungh. d'onda 10-15-20-40 m con kit espansione 6 m (52/28/21/14/7 MHz).
  • Antenna Diamond X510N (configurazione a stelo: 5,2 m), lungh. d'onda 70 cm e 2 m (430/144 MHz).

 

La stazione metereologica con webcam:

Sulla sommità del tetto di Villa Lucini è installata la stazione metereologica Davis Vantage Pro2 che ospita i seguenti sensori: termometro, igrometro, barometro, anemometro, pluviometro, sensori di radiazione UV e solare oltre ad una webcam HD puntata verso Sud.

La stazione, riferimento per la zona, è conosciuta come “Centro Meteorologico Montevecchia e Valle del Curone, Brianza - IOLGIATE13” e i suoi dati in tempo reale (aggiornati ogni 15 secondi) sono osservabili presso il portale meteorologico Wunder Ground, il più autorevole in assoluto: https://www.wunderground.com/dashboard/pws/IOLGIATE13.

 

L’osservazione astronomica:

Il basso inquinamento luminoso che caratterizza il Parco di Montevecchia e della Val del Curone consente di ottenere grandi soddisfazioni nell’osservazione della volta celeste.

Villa Lucini è equipaggiata con un possente telescopio computerizzato Meade LX 90 da 8" (203 mm), ideale per l'osservazione del cielo profondo.

 

Tesla Wall Connector:

Connettore da muro Tesla Wall Connector alimentato a 20 A (27 Km/ora di ricarica) per la ricarica di auto EV Tesla, installato nel garage di Villa Lucini. E' possibile il monitoraggio dello stato di livello di ricarica e relative notifiche attraverso l'app dedicata.

 

La “domotica” generale

Nel compendio di Villa Lucini, sia negli edifici che nel parco, la quasi totalità dei sistemi che riguardano il clima o illuminazione, la sicurezza o gli elettrodomestici, l’intrattenimento o l’irrigazione, sono controllati da un sistema integrato di Home Automation anche conosciuto come “Domotica”.

Tale sistema si basa su una costellazione di dieci controller wired a cui è affidata la gestione wireless di circa 300 apparati tra sensori e attuatori.

Il software sviluppato per Villa Lucini permette un notevole livello di auto-gestione del compendio che, in aggiunta al controllo vocale esteso a tutti i locali ed ai numerosi sensori biometrici, realizza la migliore interfaccia uomo-ambiente oggi implementabile in ambito civile.